Home Indice poesie
Tracce di pulviscolo

xEB

Stanotte
son caduto
su
dal letto
che dormivo
sotto i miei guai,

turbato
dal rifiuto
no
abietto
corrosivo,
conscio del mai

quando saremo meno razzisti
verso gli invalidi i vecchi i mal visti
che rendono questo mondo più imperfetto
e più umano
alla mano
più soffice quando cadi giù dal tetto

dove non c'è più il lavoro
del consulente al lavoro.

Trieste, 7 Luglio, 2004

Indice poesie Home Potete inviare commenti (possibilmente non insulti)
contributi, suggerimenti all'autore: Diego Cattaruzza