Home Indice Papàgine
Papàgine di Diana

Voglio te, solo te!

Voglio te, solo te!
Lascia che il mio cuore
lo ripeta senza fine.

Tutti i desideri che mi distraggono
di giorno e di notte
in sostanza sono fasulli e vani.

Come la notte tiene nascosta nel buio
l'ansia di luce
così nel profondo del mio cuore
senza ch'io me ne renda conto
un grido risuona:
Voglio te, solo te!

Come la tempesta cerca la quiete
mentre ancora lotta contro la quiete
con tutte le sue forze
così io mi ribello e lotto
contro il tuo amore
ma grido che voglio te, solo te.

           Rabindranath Tagore
           (traduzione di Elvira Martinelli)
           tratto da un quaderno di Smemoranda

20 Febbraio, 2003

Indice Papàgine Home
Potete inviare commenti (possibilmente non insulti)
contributi, suggerimenti all'autrice:
Diana Cattaruzza